Piano da 3.000 miliardi “per un grande piano infrastrutturale transeuropeo”

Questa è la soluzione invocata dal Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia per contrastare i danni economici dovuti all’emergenza Coronavirus.

In un’intervista al Corriere della Sera, il Presidente di Confindustria auspica la possibilità di giungere ad un accordo con il governo durante l’incontro di mercoledì 4 marzo in cui trovare soluzioni valide.

Sicuramente un contributo potrebbe venire dal Fondo di garanzia per le imprese. Si potrebbe pensare ad una sua estensione anche alle micro-attività che più di tutte hanno subito gli effetti dell’emergenza pandemica.